News Ticker

Menu

12° Articolo di Marit Bech dal suo libro “La Danza Classica “

Condividi:


12° Articolo di Marit Bech dal suo libro “La Danza Classica “

12° Articolo di Marit Bech dal suo libro “La Danza Classica “ ( Esposizione dei vari metodi)


 Flic – Flac

Il “flic-flac” fu usato molto più nel passato, sia alla sbarra come studio che al centro come “perno” tra due passi mobili (dal posto) visto che il flic-flac è stabile sul posto anche se è en tournant.
Il passo: si comincia dalla 2a pointe e con una “strisciata” la gamba va in coupé “sorpassato” dietro la g. sx e ritorna con una “strisciata” di nuovo in 2a per poi concludersi in coupé sorpassato in avanti alla g. sx. Questo è il flic-flac di base, il più semplice. Il più usato è quello che col 2° tempo ed il 2° coupé va a finire in relevé.
Se si sta al centro si usa fare il coupé normale prima avanti e poi dietro con il relevé. Comunque è uguale dove finire con il relevé avanti o dietro.
Le braccia sono in 2a bassa.
Il movimento di “strisciata” in tedesco “spahtel” (spatolata) oppure lo stesso movimento di avanti e dietro del barbiere che affila il rasoio.

Flic – Flac en tournant

E' tutto uguale solo che con il 2° tempo del relevé si gira en dehors o en dedans respingendosi con le dita del piede( come dalla ½ punta) per fare il giro.

Passi e Movimenti al Centro

Finiti più o meno i passi di collegamento e di giro, aggiungiamo che oltre al petit o grand temps lié, l'adagio al centro si fa anche con tutti i modi di fondu e développé con anche i vari passi di passaggio, con attitude e arabesque ect. Questi ultimi vanno bene con la “Promenade” o tour lent.

Promenade

Questa “passeggiata” si fa girando su una gamba spostando poco a poco il tallone nella direzione del giro.
Questi giri di adagio si possono fare in tutti i modi, con il coupé, con il passé, in attitude o in arabesque etc.

N. B. per stare in giusto “aplombe” si gira come se fossi tutt'uno quindi la testa e lo sguardo sulla mano guida.

Dopo questo tipo di giro, nell'adagio si può parlare di altri tipi “girevoli” :
i più piccoli soutenu (en tournant), chianés – deboules, glissade girate (en tournant)e altro, come lo stesso pas de bourrée etc.

Tra i più grandi abbiamo:

1 – Fouetté en face in 1a arabesque
2 – Grand Fouetté in effacé
3 – Grand Fouetté en tournant
4 - Fouetté en tournant (i 32 famosi)
5 – Grand Rond de Jambe en l'air
6 – Renversé (tipo di giro corporeo)

Fouetté en face in 1a arabesque (giro del corpo con l'aiuto della gamba)

5a croisée, g.dx pointe avanti

1 – Fare un degagé con la g. dx facendo contemporaneamente un plié con la g. sx, le braccia in 1a posizione. Salire in ½ punta g. dx e “gettare” la gamba g. sx alla 2a en face. Le braccia vanno dalla 1a alla 3a posizione.

2 – Girare il corpo a dx di profilo verso p.3 scendendo così dalla ½ punta in plié in forma di 1a arabesque.

N. B. nel 1° tempo c'é chi usa salire in  ½ punta con relevé e chi con il piquet. Questo fouetté può essere fatto al rovescio, cioé dall'arabesque all'effacée avanti. Può essere anche saltato.

Grand Fouetté en dehors  Dal Effacé al Effacé (tra i girevoli)

Con questo fouetté si può usare prima il pas coupé. La forza di questo fouetté viene dalla forza dell'apertura (drizzarsi) del busto, dalla inclinazione in avanti, e in più dall'aiuto delle braccia stesse che fanno una specie di ½ giro di “Elica”. Il passo: dopo il coupé avanti. Si fa un plié sulla g. sx (che sta indietro) portando la gamba dx in avanti (effacée) inclinando il corpo/busto avanti in più braccio sx in 1a pos. verso l'angolo destro. Poi si“scatta” sulla ½ punta sx girando il corpo e la gamba dx in “grand rond de jambe” verso dx (en dehors), continuando il giro della gamba dx fino all'attitude effacée dietro (il più alto possibile). Da qui si può finire così in attitude , drizzando la gamba o chiudere in 5a per ricominciare con l'altra gamba.

N.B. le braccia fanno un ½ giro di “elica” finendo in attitude (dx in 3a, sx in 2a) o in arabesque (dx avanti in 1a, sx in 2a tesa)

Questo fouetté si fa anche en dedans. Dall'attitude indietro si fa un grand rond de jambe en dedans (attitude da dietro in avanti) finendo in effacée attitude  in avanti diagonale.

Grand Fouetté en tournant (girevole)

En dedans: Dal croisé g. sx pointe se lo facciamo con la gamba dx si comincia dalla 5a con la g. sx avanti. Con un demi-plié coupé g.dx dietro (o in 5a) si getta grand battement, da qua la gamba dx alla 2a salendo in relevé con la sx. Le braccia si aprono in 2a, demi-plié (g. sx) e la g. dx dalla 2a oscilla vicino la g. sx passando avanti gettando la g. dx in grand battement verso punto 6 e continua girando il corpo “svitando” fino a finire in 3a arabesque in demi-plié. Le braccia (nel grand battement verso l'angolo) salgono in 3a e poi dopo lo “svitamento” del corpo vanno a finire secondo la regola del 3a arabesque. Questo passo viene fatto anche in en dehors (poco usato) ed anche saltato quindi sarà grand fouetté en tournant sauté. Questo passo fatto uno dopo l'altro di seguito senza pausa viene fuori il cosidetto fouetté alla russa con la differenza del corpo che rimane dritto ed anche le braccia. I Russi lo chiamano fouetté alla Italiana.
Prima di concludere questo tipo di giri, vorrei aggiungere il famoso fouetté en tournant in en dehors e in en dedans (poco usato) che è considerato il culmine del virtuosismo della ballerina, come il “do di petto” del tenore e così via nei vari settori dell'arte. Quest'ultimo però lo descriverò nel capitolo dei giri (veri).

Grand Rond de Jambe en l'air (Balanchine)

G. dx avanti croisée. Il grand rond de jambe en l'air si comincia come il petit temps lié, cioè si fa un degagé avanti con la g. dx, dal plié ma da questa g. dx puntata si fa un plié su di essa (come passo coupé) mettendo la g. sx in coupé dietro. Le braccia accompagnano il movimento. La g. sx va in coupé in ½ punta mentre la g. dx fa il giro di “rond de jambe” incrociando un po' la gamba sx e poi aprendo con slancio la g. dx alla 2a. Le braccia vanno in 2a. La gamba dx continua la “parabola”. Il giro ruotando verso dietro arrivando all'attitude croisée dietro (derrière). Le braccia: la dx va in 3a, la sx va in 1a posizione. Poi volendo il giro continua con un renversé in senso orario cioè in en dehors facendo nel giro “en tournant” un pas de bourée. concludiamo su questi passi di adagio al centro dicendo che:

1 – Nella Promenade si gira sul baricentro con il corpo e le gambe tutt'uno (non ha importanza come si sta, se in coupé, passé, attitude o arabesque).

2 – Nel Fouetté il corpo fa una specie di “svitamento” in rapporto alle gambe.

3 – Nel Grand Rond de Jambe en l'air al centro è la gamba che fa un giro di “parabola” rotatoria mentre il corpo gira dopo la gamba.

4 – Nel Renversé  il busto fa una specie di giro come un “imbuto”.

Articolo di: Marit Bech
www.maritbech.com

Condividi:

Post Tags:

No Comment to " 12° Articolo di Marit Bech dal suo libro “La Danza Classica “ "

  • Per inserire un Emoticon Show Icons
  • Per aggiungere codice usa [pre]code here[/pre]
  • Per inserire una immagine usa [img]IMAGE-URL-HERE[/img]
  • Per inserire un video di youtube incolla un link come questo http://www.youtube.com/watch?v=0x_gnfpL3RM